Creartivamente impresando: valido supporto per formare i giovani a diventare imprenditori

Il 2012 ha visto in Veneto lo sviluppo di un importante progetto chiamato “Creartivamente impresando” pensato per stimolare e favorire il lavoro tra i giovani mediante lo creazione di percorsi innovativi di orientamento professionale volti alla nascita di nuove imprese e alla promozione dell’espressione creativa e della valorizzazione di nuovi talenti.

Creartivamente impresando è stato ideato e predisposto dall’Unione Regionale delle Province Venete/UPI Veneto come ente capofila, dalla Regione del Veneto e dalle Province di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza in qualità di enti partners.

Attraverso incontri informali con momenti anche di divertimento, chiamati open space conference, sono stati selezionati e formati dei ragazzi che avevano idee creative per possibili nuove imprese.

Alla base si è posta l’idea del progetto intorno alla quale esperti di settore e formatori hanno sviluppato la dimensione personale, le competenze e le motivazioni del giovane imprenditore.

Il successo dell’iniziativa è stato immediato. 135 veneti tra i 18 e i 29 anni hanno presentato le loro idee di impresa con proposte inerenti la green economy e il risparmio energetico; le nuove tecnologie, le arti e i mestieri locali, l’arte e la cultura, il turismo; l’aggregazione giovanile; le collaborazioni intergenerazionali; l’inclusione sociale e l’integrazione.

Le due open space conference si sono tenute nel mese di settembre nel Delta del Po e ad Asolo dove si sono incontrati 15 giovani di ogni provincia, selezionati dalle commissioni provinciali per il merito delle idee innovative presentate.

Gli incontri si sono articolati in sessioni formative e consulenziali al fine di sviluppare e perfezionare l’idea d’impresa attraverso il contributo di esperti e la discussione costruttiva tra gli stessi giovani.

Anche Ivan Boesso dirigente di Veneto Innovazione per le Politiche Europee faceva parte delle commissioni provinciali. Per ogni Open Space Conference sono state selezionate 7 idee. L’ing. Boesso ha seguito i potenziali nuovi imprenditori insegnando loro come dare valore ad un’idea, per far capire le opportunità e le problematiche

I giovani neoimprenditori all'Open Space di Padova

Le 14 migliori idee sono state presentate all’Open Space Regionale di Padova che si è tenuto il 19 ottobre scorso. Nel corso dell’incontro i giovani partecipanti hanno illustrato ad aziende ed investitori i propri progetti. Inoltre, i 14 giovani sono stati seguiti attraverso un servizio di consulenza gratuito per sviluppare l’idea in una proposta di investimento o un business plan erogato dagli incubatori di impresa “La Fornace” di Asolo e “Start Cube” dell’Università di Padova.

A conclusione dell’iniziativa i vincitori hanno partecipato ad un viaggio premio di 4 giorni ne l mese di dicembre presso le Istituzioni Europee a Bruxelles accompagnati da Veneto Innovazione

La visita è stata l’occasione per presentare alle istituzioni europee le loro idee di lavoro e studio e per avvicinarsi alle opportunità che l’Europa può offrire. I ragazzi hanno visitato il Parlamento europeo e la Commissione Europea, nonché la sede di Bruxelles della Regione Veneto, dove sono state presentate le attività dell’ufficio regionale, di Unioncamere e di Veneto Innovazione.

Oltre alle sedi istituzionali i giovani vincitori hanno visitato anche l’agenzia dell’innovazione delle Fiandre IWT per conoscere l’approccio del Belgio verso le startup, come si muove la nuova imprenditorialità Fiamminga e quali sono le opportunità e gli ostacoli.

Anche IWT fa parte di Enterprise Europe Network ed il lavoro di partnership con Veneto Innovazione ha permesso di organizzare questa visita.

Presente il direttore di Veneto Innovazione Giorgio Simonetto. “Ottima iniziativa dell’assessorato – ha dichiarato Simonetto – rivolta ai giovani potenziali imprenditori parterre selezionato di un gruppo suddiviso equamente tra giovani con valide invenzioni e giovani già con idee imprenditoriali”.

Positivo anche il commento dell’assessore regionale alle politiche giovanili Remo Sernagiotto: “Quest’iniziativa è in linea con le azioni messe in campo per stimolare la “cre-attività” e la cittadinanza attiva dei giovani. Abbiamo fatto per il secondo anno bandi che promuovono la genialità dei nostri giovani. E sempre su questo tema abbiamo in programma nel 2013 un importante incontro annuale sul Lago di Garda dal titolo “il volo giova: dammi spazio”. Ritengo inoltre fondamentale che si avvicinino all’Europa e alle opportunità di finanziamento che potrebbero essere sfruttate da loro in maniera più adeguata sul territorio”.

Francesca Maccatrozzo

This entry was posted in Startup and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>