Lotta alla contraffazione. Progetto di Regione – Unioncamere e Certottica per monitorare occhiali, caschi, accessori e giocattoli per bambini

“La contraffazione è un crimine, pericoloso perché subdolo e ingiustamente poco considerato, eppure capace di generare gravi danni sociali ed economici, oltre che minare la stessa salute dei consumatori. Dobbiamo combatterlo con determinazione, facendo squadra con tutti i soggetti pubblici e privati e con le associazioni che hanno a cuore il benessere delle nostre famiglie e delle nostre aziende”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla tutela del consumatore, Franco Manzato, presentando stamane il progetto promosso dalla Regione del Veneto insieme a Unioncamere e Certottica – Dolomiticert, la cui finalità è quella di verificare la conformità CE, testandone quindi la sicurezza, di quattro tipologie di prodotti: occhiali da sole, giocattoli, abbigliamento per bambino e caschi per motociclisti.

Il progetto trova la sua copertura finanziaria grazie ai fondi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico sui quali la Regione ha elaborato una propria programmazione e impegnato per questa iniziativa 70 mila euro. A seguito della convenzione sottoscritta tra la Regione del Veneto ed Unioncamere, valutata positivamente anche dalle Associazioni dei consumatori iscritte al Registro regionale, è stato individuato l’Istituto Italiano per la Certificazione dei Prodotti Ottici “Certottica” quale laboratorio di analisi. Nelle prossime settimane saranno prelevati da funzionari camerali, direttamente nei luoghi di vendita, dei campioni dei suddetti prodotti per sottoporli ad analisi, a cura di Certottica, al fine di accertarne il rispetto delle norme in materia di costruzione e di commercializzazione. Per ogni prodotto che dovesse risultare non conforme, si provvederà a delle controanalisi e se anche queste confermeranno l’esistenza di irregolarità, sarà tolto dal mercato ed effettuata segnalazione a livello nazionale ed europeo della pericolosità del prodotto sequestrato, con la valutazione delle responsabilità nei confronti dei soggetti coinvolti ai fini di eventuali sanzioni. Entro la fine del prossimo mese di giugno saranno disponibili i risultati di questa attività.

Le risorse necessarie per la realizzazione di questa indagine provengono dal fondo prodotto dall’attività condotta dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

“Questo progetto – ha sottolineato Manzato – va ad aggiungersi ai numerosi altri che come Regione abbiamo realizzato in questi anni, mettendo a frutto le risorse purtroppo esigue che il Governo ci mette a disposizione. Abbiamo cercato di operare su tutti i fronti, informativo, educativo e repressivo, perché la contraffazione è una piaga che colpisce pesantemente il Made in Italy a cui il Veneto contribuisce con innumerevoli produzioni di qualità e di fama internazionale, inquinandone e svilendone l’immagine, provocando gravi ripercussioni economiche e occupazionali”.

Alla presentazione dell’iniziativa sono intervenuti per Certottica e Dolomiticert rispettivamente il Presidente Floriano Pra e il Direttore Luigino Boito, per Unioncamere Dario Salvagno, per l’Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici (Anfao) il Presidente Cirillo Marcolin e per la Sezione Industrie Produttrici di Articoli per l’Occhialeria di Confindustria Belluno Dolomiti la Presidente Lorraine Berton.

This entry was posted in Regione del Veneto and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>