Il Nord Est si unisce nel segno della cultura: nasce a Venezia un’intesa per coordinare iniziative e risorse

Le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, le Province Autonome di Trento e di Bolzano e la Delegazione Interregionale delle Tre Venezie dell’Agis hanno sottoscritto oggi a Palazzo Balbi a Venezia un documento di intenti finalizzato a sviluppare una maggior collaborazione nel settore della cultura e dello spettacolo.

Il documento è stato firmato dagli assessori alla cultura del Veneto, Cristiano Corazzari, del Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti, della Provincia di Trento, Tiziano Mellarini, della Provincia di Bolzano, Christian Tommasini e dal presidente della Delegazione Agis, Franco Oss Noser.

Obiettivi dell’intesa, che verrà in futuro formalmente sancita attraverso un protocollo, sono quelli di mettere in rete le istituzioni culturali sostenendo comuni iniziative, di facilitare la mobilità del pubblico interessato alle attività di questo settore, di sviluppare progetti transregionali anche in funzione dell’ottenimento di finanziamenti europei, di creare spazi nei quali si rafforzino il dialogo culturale, la cittadinanza attiva, i rapporti tra i cittadini, la creatività e l’innovazione, di favorire lo scambio di buone pratiche, anche prevedendo la creazione di un Osservatorio dello Spettacolo del Triveneto.

L’accordo contempla, inoltre, la costituzione da subito della Conferenza Permanente degli assessori alla cultura dei quattro Enti regionali e provinciali e della Delegazione Agis e il relativo Tavolo Tecnico composto dai rispettivi dirigenti. Si prevede un coordinamento annuale di entrambi attribuito a rotazione, cominciando nel 2016 dalla Regione del Veneto, che avrà anche il compito di organizzare una giornata di riflessione sulle tematiche oggetto dell’accordo.

Gli assessori hanno evidenziato le innumerevoli potenzialità di questa “alleanza” che va oltre le finalità legate allo spettacolo per puntare alla cultura in senso ampio, producendo, attraverso quest’ultima, benefici e nuove progettualità anche in ambito sociale, economico e turistico.

La cultura crea benessere, è stato il leitmotiv, e ogni iniziativa tesa a far partecipare i cittadini, a cominciare dai giovani, al consumo e all’investimento culturale non può che essere salutato con grande interesse e impegno.

“Risulta, inoltre, affascinante e particolarmente stimolante la dimensione e le caratteristiche dell’area coinvolta – ha concluso Corazzari –, che disegna di fatto quella macroregione a cui spesso si fa riferimento e di cui questa intesa ne è in qualche modo anticipatrice. Rafforzare i legami e la collaborazione tra le istituzioni del Nordest è già di per sé stesso un obiettivo strategico al quale la Regione del Veneto lavora con assoluta convinzione”.

This entry was posted in Regione del Veneto and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>