A Palazzo Balbi forum dell’INCE sull’energia. Marcato: “Il Veneto può essere importante via di scambio.’’

Palazzo Balbi, sede del governo regionale del Veneto, ha ospitato oggi il forum dedicata all’energia promosso dalla Dimensione parlamentare dell’Iniziativa Centro Europea (INCE), l’organizzazione che vede riuniti 18 Paesi (Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Italia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Moldova, Montenegro, Polonia, Romania, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina, Ungheria) ed è impegnata come parte attiva del processo di integrazione europea e a promuovere al suo interno una cooperazione a largo raggio. Ad accogliere i delegati è stato l’assessore regionale allo sviluppo economico e all’energia del Veneto, Roberto Marcato.

I lavori del forum odierno, dal titolo “Le politiche transadriatica e transalpina”, sono stati aperti dal sen. Lodovico Sonego che è il presidente della delegazione italiana presso la Dimensione parlamentare dell’INCE. L’organizzazione è articolata infatti su tre livelli: una dimensione parlamentare, una  governativa ed una economica.

L’assessore Marcato ha espresso il compiacimento del governo regionale per la scelta di Venezia e del Veneto per un forum dell’INCE sui temi dell’energia. “Credo che Il Veneto, anche per la sua posizione geografica – ha detto – possa essere un’importante via di scambio in campo energetico. Sono da sempre un convinto assertore che serva maggiore attenzione ed impegno in questo settore”.

Marcato, dopo aver ricordato di aver presentato il primo piano provinciale quando è stato assessore in Provincia a Padova, ha fatto presente che è di prossima calendarizzazione la discussione del primo piano energetico a livello regionale da parte dell’assemblea veneta. “Per affrontare e vincere le sfide del futuro – ha aggiunto – ritengo fondamentale la pianificazione in una materia, l’energia, di cui sono da considerare sia il valore ecologico ed etico, sia le straordinarie opportunità dal punto di vista economico”.

L’assessore ha infine dichiarato di essere pronto a integrare il piano energetico regionale con quanto dovesse utilmente emergere da questo forum.

This entry was posted in Regione del Veneto and tagged , . Bookmark the permalink.