Venezia-IUAV per Paraguay

Giovedì 30 marzo ad Asunción primo incontro dei firmatari dell’accordo per i progetti di difesa dall’acqua alta. L’esperienza dell’Ateneo veneziano presa a modello internazionale. Il 12 giugno prossimo analogo accordo di Iuav in Vietnam.

Giovedì 30 marzo a Asunción, presso la sede della Secretaria de Emergencia Nacional del Paraguay, si è tenuta la prima riunione dei firmatari dell’accordo per la realizzazione di progetti relativi alla difesa dall’acqua alta della città di Nanawa, che sorge di fronte alla capitale, sul fiume Paraguay.

Erano presenti il Ministro per l’Emergencia Nacional del Paraguay dott. Joaquín Roa, il Rettore di Iuav Alberto Ferlenga, i rappresentanti delle Università Católica e Nacional del Paraguay, il sindaco di Nanawa, i rappresentanti dell’Associazione Aqua Alta a cui si deve l’iniziativa dell’accordo.

L’Università Iuav di Venezia è stata chiamata a far parte di questo progetto che, come ha ricordato il Ministro, riveste un’importanza nazionale per il paese e vuole costituire una sorta di modello per casi analoghi,  in forza dell’esperienza della città di Venezia e dell’Università Iuav in materia di Acqua Alta. Esperienza che non riguarda solo la specifica situazione veneziana, ma anche le sue molteplici declinazioni che nel mondo sempre più si manifestano a causa dei cambiamenti climatici, e con le quali Iuav si sta da tempo misurando.

Nei prossimi giorni inizierà per Iuav il lavoro di progettazione, che coinvolgerà studenti e docenti e che sarà soprattutto rivolto agli aspetti urbani e paesaggistici. L’apertura di un fronte internazionale di lavoro su questo tema, sul quale Venezia vanta indubbiamente un’esperienza secolare, comprenderà presto un’ulteriore occasione di ricerca in una diversa parte del mondo. Il 12 giugno, infatti, in Vietnam, Iuav firmerà un accordo di collaborazione, analogo a quello firmato col Paraguay, con la municipalità di Ho Chi Minh City, città fortemente – e frequentemente – messa a rischio dalle piene del fiume Saigon.

“Farsi forza delle sue tradizioni progettuali e di ricerca e spenderle nel mondo è oggi uno degli impegni più importanti dell’Università Iuav di Venezia – ha dichiarato il rettore Iuav Alberto Ferlenga – . Il tema dell’acqua alta, fenomeno tipico della città lagunare, diventa oggi di importanza globale a causa dei fenomeni legati al cambiamento climatico.

Che a Iuav si chieda sempre più spesso, dal Paraguay al Vietnam, di mettere a diposizione le sue competenze dentro a progetti internazionali testimonia, una volta di più, la particolarità della scuola e la sua capacità di affrontare, con progetti e con ricerche, i fenomeni più rilevanti del nostro tempo, formando su questo anche nuove professionalità.”

 

This entry was posted in Università and tagged , , , , . Bookmark the permalink.