IL PUNTO SUL POR FESR NEL VENETO. ASSESSORE CANER: “DAL 2016 UNA SPESA DI 333,5 MILIONI DI EURO”

Si è svolto stamane a Venezia l’evento annuale 2018 dedicato al Programma Operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale, Por Fesr 2014-2020, intitolato “L’Europa che vale: esperienze e prospettive”.

“È un incontro che organizziamo ogni anno – spiega l’assessore al turismo e alla programmazione Fondi UE, Federico Caner – per rendere noto lo stato di attuazione del programma, per la cui attuazione è centrale il ruolo delle imprese, impegnate a investire nella competitività, nell’innovazione tecnologica e nella creatività, ma anche delle amministrazioni pubbliche che puntano a garantire uno sviluppo urbano sempre più sostenibile”.

“Per far capire l’importanza di queste risorse – prosegue l’assessore – basti sapere che la spesa complessivamente avviata dal 2016 ad oggi dalla nostra Regione ammonta a 333,5 milioni di euro, compresi 40 milioni impegnati a favore della banda ultra larga, con 2.050 domande finanziate e 279,2 milioni di euro di sostegni assegnati, a fronte di 52 bandi pubblicati. Inoltre, abbiamo in programma di pubblicare entro i primi mesi del 2019 una decina di nuovi bandi per un importo complessivo di altri 30 milioni di euro. Si tratta principalmente di interventi a favore del settore turistico nei territori di montagna e di pianura e di finanziamenti a favore della cultura”.

“Il Veneto si sta distinguendo anche sul fronte dell’utilizzo dei fondi comunitari come una delle Regioni più virtuose – conclude Caner –, ma in considerazione dei nostri traguardi ambiziosi, dobbiamo continuare a lavorare con la stessa efficienza e produttività, non solo per rispettare gli impegni presi con la Commissione Europea, ma soprattutto per assicurare alle nostre imprese le opportunità per modernizzarsi, per dar vita a nuove progettualità, per essere sempre concorrenziali sui mercati e ai nostri cittadini l’opportunità di disporre di servizi sempre migliori”.

This entry was posted in Regione del Veneto and tagged , . Bookmark the permalink.