La Regione del Veneto accompagna altre 7 imprese a innovare arricchendo la propria offerta

La Regione del Veneto ha avviato, in collaborazione con Veneto Innovazione Spa, un secondo percorso di formazione dedicato alle imprese che vogliono a arricchire il proprio portafoglio prodotti con nuovi servizi.

L’iniziativa fa parte del progetto THINGS+, finanziato dal programma Interreg Central Europe, che intende, appunto, rafforzare la capacità delle PMI di innovare attraverso la “servitizzazione”, ovvero l’arricchimento della propria offerta di prodotti, con servizi aggiuntivi al fine di migliorare il proprio posizionamento sul mercato.

Le tendenze a livello mondiale, infatti, mostrano che i prodotti, anche quelli più tradizionali, acquisiscono sempre più spesso caratteristiche tipiche dei servizi e che l’aggiunta di servizi al proprio portafoglio sta diventando ogni giorno più importante anche per quelle imprese prevalentemente orientate al prodotto. Il cambiamento viene messo in atto grazie a nuovi modelli di business che supportano un sistema misto prodotto-servizio.

La Regione del Veneto, attraverso una raccolta di manifestazioni d’interesse, ha selezionato gli imprenditori e i manager di sette aziende che potranno partecipare a un programma di formazione durante il quale gli esperti THINGS+ trasferiranno conoscenze e metodi per la servitizzazione e supporteranno i partecipanti nella concreta applicazione delle nuove competenze acquisite.

Durante i sei mesi di formazione previsti, i partecipanti svilupperanno nuovi servizi basati sul proprio prodotto da inserire nel portafoglio aziendale e, quindi, introdurre sul mercato.

Come nel caso della prima edizione, le imprese parteciperanno ad una fase comune d’aula e, quindi, verranno supportate singolarmente da esperti di business innovation che le aiuteranno a mettere in pratica i principi di “servitizzazione”, acquisiti.

This entry was posted in Progetti Europei, Regione del Veneto and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.